Mai stata sul cammello?

commedia in due atti di Aldo Nicolaj
debutto 18 maggio 2007 

Ascolta il tema dello spettacolo: Voglio vivere così

Il contrasto e la competizione di una energica novantenne ed una figlia succube che, incerta, si muove tra il senso di colpa, l’obbligo morale ed il desiderio di libertà.

Seconda prestigiosa Nomination Nazionale consecutiva per Liliana Biglio, come miglior attrice protagonista italiana (2008).

“Sono tutte buone le mamme del mondo? O ce ne sono anche delle maligne, delle cattivelle? La protagonista di questa commedia, un angioletto certo non è. Ma più che condannare bisogna capire, una nonagenaria che nella vita ha sempre dominato e che all’improvviso corre il rischio di rimanere sola, perché la figlia cinquantenne la vuole lasciare per un extracomunitario di cui si è innamorata. Diciamo che la nostra nonagenaria agisce per legittima difesa e questo, chi la giudica, deve considerarlo. Ho scritto qualche anno fa la commedia per Paola Borboni, che ne sarebbe stata l’interprete ideale, ma non fece in tempo a mettere in scena questo personaggio che mi aveva ispirato”. (Aldo Nicolaj)

Olga è una vecchia signora novantenne, arzilla, intraprendente, che non dimostra l’età che ha, a cui piace mangiare dolci, giocare, tornando indietro nel tempo, e la vittima preferita dei suoi giochi è la figlia, alla quale poco concede in fatto di vita privata. Ad Elsa rimprovera di non essere riuscita a costruirsi una vita decente, di essere invecchiata troppo presto e di non saper sfruttare le occasioni che le si propongono; in più non le risparmia ogni sorta di umiliazioni. Tra le due s’inserisce Iris, domestica tuttofare fanatica di telenovelas, la quale riesce nel mediare tra i loro opposti caratteri, ottenendo le rispettive confidenze.
In scena Liliana Biglio, Giovanna Petralia, Elisa Toscano.

Regia Rodolfo Torrisi

Aldo Nicolaj (1920-2004), si è dedicato alla scrittura teatrale fin dagli anni ’40. Traduce in spagnolo Pirandello e in italiano Lope de Vega e adatta per le scene “Le confessioni di un italiano” di Ippolito Nievo. Ma è in qualità di autore che Nicolaj lascia nel teatro del Novecento una traccia indelebile: da “Formiche” a “Farfalla farfalla”, da “Classe di ferro” a “Amleto in salsa piccante” e il più recente “Mai stata sul cammello”, le sue commedie descrivono con sferzante ironia i piccoli drammi dell’animo umano. Le sue opere sono state tradotte e rappresentate all’estero, soprattutto in Francia e in Russia, dove Aldo Nicolaj ha raggiunto una notorietà forse maggiore che in patria.
 

 

Riconoscimenti:

San Benedetto del Tronto (AP), 2008 – Premio Nazionale F.I.T.A. Nomination Miglior Attrice Protagonista Italiana a Liliana Biglio (“Olga” in Mai stata sul cammello? di A. Nicolaj)

La locandina

Rassegna stampa

Fotogallery

 

 


Leave a Reply