Fiore di cactus

commedia in due atti di Barillet e Gredy
debutto 30 marzo 2007

Ascolta il tema dello spettacolo: Fiore di cactus

Pensando a Fiore di cactus la mente corre al celebre film del 1969, alle grandi interpretazioni di Walter Matthau, Ingrid Bergman e Goldie Hawn (quest’ultima vinse l’Oscar come Migliore Attrice non Protagonista) e all’impeccabile regia di Gene Saks.

Il Teatro delle Nevi “reinventa” il testo teatrale di Barillet e Gredy: quattro ambienti scenografici, un raffinato gioco di luci e una scoppiettante colonna sonora – Beatles, Van Morrison, Mina, Caterina Caselli, Otis Redding, Paul Anka, The Doors, Cat Stevens, etc. – proiettano lo spettatore nel 1968, in quei “formidabili anni“, dopo i quali niente sarà più uguale a prima, nel modo di vedere le cose, nelle relazioni interpersonali, in quelle tra i sessi.

Prestigiosa nomination nazionale per Liliana Biglio, come miglior attrice protagonista italiana (2007).

È la storia di Giuliano Foch, un dentista scapolo ed impenitente play-boy, che per evitare coinvolgimenti eccessivi nelle storie che vive, si inventa una moglie e tre figli. La sua nuova fiamma, una allegra ragazza di nome Tonia, però tenta il suicidio per amor suo, perciò il nostro protagonista, preso dal rimorso, si sente obbligato a chiederle di sposarlo e le annuncia il suo divorzio dalla moglie, cui seguiranno le loro nozze.
In scena Liliana Biglio, Davide Bonanno, Carmelo Lorena, Maurizio Panasiti, Giovanna Petralia, Irene Tornabè, Rodolfo Torrisi, Elisa Toscano.

Regia Rodolfo Torrisi

 

Riconoscimenti:

Pizzo Calabro (RC), 2007 – Premio Nazionale F.I.T.A. Nomination Miglior Attrice Protagonista Italiana a Liliana Biglio (“Signorina Cincotti” in Fiore di Cactus di Barillet e Gredy)

La locandina

Fotogallery


Leave a Reply